RC Control: nasce il Tagliandino Virtuale per contrastare le frodi



Nell’ambito del Decreto sulle liberalizzazioni, il Governo ha introdotto alcune novità nell’ambito del settore delle assicurazioni auto, quali ad esempio il contrassegno elettronico, finalizzato ad abbattere i costi delle assicurazioni e contrastare il fenomeno delle frodi assicurative. Si chiama “RC Control” ed è stato messo a punto dal Centro Sviluppo Brevetti. Si tratta di un sistema di controllo della responsabilità civile attraverso l’utilizzo di una scheda in cui è alloggiato un microchip sul quale viene memorizzata la polizza e da una centralina elettronica capace di leggerne il contenuto.

In particolare, il tagliandino virtuale conterrà tutte le seguenti informazioni: dati del contraente, data di avvio e scadenza della polizza e caratteristiche dell’autovettura. Si tratta, quindi, di una vera e propria carta di identità del veicolo che permetterà alle forze dell’ordine, una volta inserita la scheda in un terminale, di leggere immediatamente i dati relativi al veicolo e di individuare eventuali irregolarità ed applicare, immediatamente, le relative sanzioni.

Il funzionamento dell’ RC control è molto semplice. Al momento della stipula del contratto di assicurazione le agenzie rilasciano all’assicurato una apposita smart card contenente tutti i dati della polizza. Sulla vettura, invece, viene installato un sistema di lettura della card capace di comunicare direttamente con il sistema centrale della compagnia assicurativa, che ne conferma la validità. Inoltre, l’utilizzo di questo innovativo strumento potrà consentire all’automobilista di utilizzare nuovi servizi quali il rinnovo del contratto in via telematica e l’inserimento di dati relativi alla scadenza delle periodiche revisioni e del pagamento del bollo.

L’utilizzo di questo sistema potrebbe, infine, apportare molti benefici sia a carico dei cittadini che delle compagnie assicurative in quanto limiterebbe la possibilità di circolare senza la dovuta copertura assicurativa con un conseguente abbattimento dei costi per gli assicurati. Secondo quanto indicato nel decreto, il nuovo contrassegno entrerà ufficialmente in vigore entro i prossimi due anni e metterà definitivamente in pensione quello cartaceo.

Fonte immagine: http://www.omniauto.it/

Posted in Assicurazioni Tagged with: , ,