Aprire un Conto Corrente in Francia



000_par3622701_658x635_7Avete in programma di spostarvi in Francia e di rimanerci un po’? In tal caso, per rendere più agevole la vita quotidiana, avrete bisogno di disporre di un conto corrente in una banca francese. Vi servirà, oltre che per gestire in maniera più comoda il vostro denaro,  per una miriade di servizi: pagare l’affitto di casa, farvi addebitare lo stipendio, pagare le bollette…Ma è chiaro che sulle procedure da seguire all’estero per sbrigare faccende come questa siamo tutti meno informati. Pertanto, scopriamo cosa è necessario fare per aprire un conto corrente in Francia.

Per la legge francese gli stranieri che abitano in Francia per un periodo superiore ai tre mesi possono aprire un conto corrente in qualità di résident. Le modalità per compiere quest’operazione sono piuttosto semplici. Per prima cosa dovete essere in possesso di questi tre documenti: il passaporto, il permesso di soggiorno, una prova del vostro domicilio. Quest’ultima può essere rappresentata dalla ricevuta dell’affitto o anche da una qualsiasi bolletta).Provvisti di tali documenti non dovete fare altro che recarvi nella banca prescelta e chiedere l’apertura di un conto corrente bancario. Ricordate che il deposito minimo sul conto è di 15 euro.

Nel caso in cui foste sprovvisti del permesso di soggiorno o della prova di domicilio potreste comunque cercare di aprire un conto corrente, ma in qualità di non residente. La differenza sostanziale è che in questo caso l’istituto bancario potrebbe farvi più problemi, decidendo di non concedere il credito o di non rilasciarvi la carta di credito.

In ogni caso, per semplificare il tutto, il nostro consiglio è quello di domandare alla vostra banca italiana se c’è qualche accordo con un istituto bancario francese. Nel caso di risposta negativa, puntate sempre ad una delle banche francesi più prestigiose, dal momento che avrà una rete di filiali più grande. Per lo stesso motivo potreste scegliere anche le Poste, ma le file sono come da noi in Italia…

Fonte immagine: france.fr

Posted in Banche