Banche: quali Finanziamenti per il Fotovoltaico?



La crescita esponenziale del fotovoltaico, registrata negli ultimi anni, ha determinato la nascita di una serie di strumenti finanziari agevolati, appositamente studiati per venire incontro alle esigenze dei cittadini che intendono installare impianti fotovoltaici ed effettuare interventi di risparmio energetico sulle proprie abitazioni e non hanno a disposizione, nell’immediato, le risorse economiche necessarie per farlo.

Vediamo quali sono le proposte “green” dei principali istituti bancari.

La Banca Popolare di Milano finanzia progetti per il fotovoltaico, realizzati da privati per un massimo di 150.000,00 euro. Il finanziamento è restituibile in un  arco di tempo variabile che va da un minino di 24 mesi ad un massimo di 180. Il pagamento delle rate, a scelta del cliente, può avvenire mensilmente, trimestralmente o semestralmente. Anche in questo caso, per venire incontro alle diverse esigenze della clientela, l’istituto bancario propone la duplice soluzione: a tasso fisso e a tasso variabile.

SolarPlus è il finanziamento a medio e lungo termine della Banca Popolare di Sondrio per la realizzazione di impianti fotovoltaici ad uso domestico. Il prestito per un importo non superiore ai 30.000 euro è restituibile in un periodo massimo di 13 anni.

Cariparma presenta la soluzione Energicamente Gran Prestito per un importo fino a 75000,00 euro per una durata massima di 180 mesi.

Intesa San Paolo ha introdotto Energia Business, un finanziamento che copre il 100% del costo dell’investimento. L’importo finanziabile va da un minimo di 20.000 euro ad un massimo di 500.000, restituibile in un arco di tempo variabile che va dai 2 ai 15 anni, secondo un piano di ammortamento che prevede il pagamento di rate con cadenza mensile, trimestrale o semestrale. Il tasso può essere fisso o variabile ed è previsto, secondo le esigenze del cliente.

Questa panoramica delle possibili offerte proposte dalle banche, pur non avendo la pretesa di essere esaustiva, evidenzia come il mercato delle energie rinnovabili sia in forte espansione, tanto da spingere gli istituti bancari a studiare strumenti ad hoc.

Occorre tuttavia tener conto del fatto che qualsiasi sia l’istituto al quale vi rivolgerete, per ottenere l’agevolazione, è necessario produrre la documentazione di garanzia e il contratto stipulato con il GSE (Gestore Servizi Energetici). 

Posted in Finanziamenti Tagged with: , , ,