Montascale per Disabili ed Anziani: le Agevolazioni Fiscali



montascale_mobPer tutti coloro che hanno una capacità motoria ridotta, un montascale è uno strumento di grande aiuto. A trarre vantaggio dalla presenza di un montascale tra le pareti di casa sono sia i disabili che gli anziani che hanno difficoltà a spostarsi autonomamente.

Ma chi ha avuto modo di dare un’occhiata ai prezzi di questi strumenti d’ausilio si è potuto render conto del fatto che la spesa di un montascale sia economicamente una spesa importante. Essendo però il montascale un oggetto necesario, a cui non si dovrebbe certo rinunciare per ragioni economiche, lo stato aiuta chi deve sostenere questo acquisto. Dunque, visto che il montascale è un dispositivo che serve a superare le barriere architettoniche, sono previste delle agevolazioni fiscali.

Una possibilità per risparmiare sulla spesa del montascale è quella di usufruire della detrazione Irpef. Il Decreto Legge n° 83/2012 stabilisce che per l’acquisto di un montascale è prevista una detrazione del 50% sulle spese sostenute. Hanno diritto a questa detrazione i disabili proprietari di un immobile così come coloro che lo occupano in locazione o in comodato. Ne hanno diritto anche i familiari che convivono con la persona disabile, nel caso siano loro a farsi carico delle spese del montascale. Necessario è il pagamento del montascale attraverso bonifico bancario o postale. La detrazione viene ripartita in dieci quote annuali, ciascuna dello stesso importo.

Un’altra possibilità è quella di usufruire dei contributi statali. Per beneficiare di questo tipo di agevolazione non bisogna essere necessariamente invalidi, ma occorre solo presentare un certificato medico dell’ASL che attesti menomazioni o limitazioni permanenti che causano dei problemi di movimento. La domanda deve essere presentata agli uffici preposti del proprio comune di residenza. Dopo aver depositato la propria domanda si entrerà in una graduatoria. Questo tipo di contributo è concesso in base alla somma spesa e va da un minimo di 2.582,28 euro ad un massimo di 12.911,42.

Fonte immagine: nolimit.it

Posted in Finanziamenti