Investimenti Sicuri e Regole d’Oro



Parlare di investimenti in un periodo di crisi è rischioso. Tuttavia chi ha un gruzzolo da parte può benissimo tentare di investire usando il cervello. Innanzitutto bisogna porsi tre domande:

  • La somma che vuoi investire è una parte o tutto il tuo capitale?
  • Quanto tempo dei disposto ad aspettare?
  • Sei esperto in investimenti?

Ipotizziamo che una persona voglia investire 10 000 euro. Bene, la prima cosa che devi fare è vedere l’importo delle tasse per i prodotti finanziari (dai 12,50 dei Titoli di stato fino al 20% del Conto Deposito). Devi tenere conto anche dei costi di gestione del conto, commissioni. Se vuoi ottenere subito risultati non prendere in considerazioni i Buoni del tesoro o i Conti deposito che durano rispettivamente al massimo 12 e 36 mesi.

Se hai già investito i tuoi risparmi sai bene che devi fare dei paragoni: ad esempio se intendi investire in borsa devi sapere a mena dito tutta la storia del titolo valutarne pregi e criticità, essere costantemente aggiornato non solo sulle attività della società ma sul mercato, sulla politica mondiale e quindi è bene, anche se si è un po’ esperti) affidarsi ad un broker di fiducia che possa seguire i tuoi interessi, magari costa un po’ di più ma sicuramente è difficile o almeno improbabile fallire clamorosamente un investimento anche se certe dinamiche spesso colpiscono anche i più esperti del settore.

La crisi ha portato anche alla corsa all’oro. Ormai sono molti che vendono catenine, ricordi, bracciali composti dalla preziosa lega che nell’ultimo anno ha incrementato il proprio valore, ma conviene davvero? Non sempre: dato che la bolla speculativa economica ha colpito anche l’oro è facile che tu ora compri un lingotto d’oro ad un valore di molto più alto il suo mercato di base, pertanto sarebbe utile aspettare il forte dimezzamento dell’oro (il che non potrà avvenire di certo durante i periodi di crisi economica) e poi tentare di investire.

Posted in Investimenti