Congedo Matrimoniale: come ottenerlo



La data delle nozze è vicina? E allora tra partecipazioni da consegnare a parenti e amici, ricevimento e luna di miele da organizzare, dovete trovare il tempo per dedicarvi ad una questione ancora più importante. Cosa c’è di più importante di questi compiti necessari per celebrare un matrimonio perfetto? C’è il congedo matrimoniale, una richiesta che a tutti lavoratori non potrà proprio sfuggire.

La legge prevede che i novelli sposini abbiano a loro disposizione 15 giorni per dedicarsi solamente e reciprocamente al loro amore. Si tratta di un permesso retribuito, regolato dai CCNL, che deve essere concesso a tutti i lavoratori dipendendenti (ad eccezione di quelli in prova) che ne facciano richiesta. Ma quando occorre chiedere il congedo matrimoniale? In realtà, in base ai diversi CCNL, si può agire prima o dopo (dai 15 giorni ai 6 giorni di preavviso), ma la cosa migliore sarebbe quella di anticiparsi e farne richiesta almeno 30 giorni prima.

Sarà interessante capire come presentare domanda per ottenere il congedo matrimoniale. In realtà non si tratta di una faccenda complicata. Occorre semplicemente far pervenire la richiesta al proprio responsabile, indicando sia la data in cui verrà celebrato il matrimonio che le date del periodo in cui si sarà assenti dal lavoro. Ma veniamo ora alla mossa numero due, da compiere una volta ritornati a lavoro. Al rientro, infatti, si dovrà presentare una copia del certificato di matrimonio, da consegnare entro 60 giorni dalle nozze.

Ciò che si deve assolutamente sapere è che il congedo matrimoniale spetta ad entrambi i coniugi e non rientra nelle ferie annuali. Durante questo periodo le ferie e le mensilità aggiuntive continueranno a maturare normalmente. Naturalmente, i giorni di cui si potrà usufruire, che di norma sono 15, dovranno essere consecutivi e successivi alla data del matrimonio. In ultimo, veniamo all’importo dell’indennità: esso sarà calcolato in base all’importo dell’ultimo periodo di retribuzione.

Fonte immagine: studiocataldi.it

Posted in Lavoro Tagged with: , , ,