Guadagni: come aprire un Internet Point



Sono passati quasi vent’anni da quando il primo Internet Point fu aperto: era il 1994 e Eva Pascoe ebbe l’idea a Londra, dove naturalmente la realizzò. Da quel primo Internet Point ne sono nati nel corso degli anni tanti altri sparsi nell’intera Europa. E anche in Italia gli Internet Point si sono moltiplicati, visto che questi luoghi che offrono la possibilità di navigare in Internet rappresentano un vantaggio per molti fruitori e un guadagno piuttosto redditizio per chi decide di investire in questa attività.

Anche oggi, che molte famiglie hanno un collegamento Internet in casa, gli Internet Point continuano ad essere dei luoghi molto frequentati, soprattutto quando i servizi proposti sono molteplici. Dunque l’apertura di un Internet Point costituisce ancora una buona fonte di guadagno. Ad essere importante, oltre ai servizi offerti, è la zona in cui si decide di collocare la propria attività. Perché un Internet Point possa essere frequentato deve essere necessariamente aperto in zone piene di turisti, magari anche in prossimità di stazioni, e in prossimità di centri universitari. Ma, posizione a parte, chi volesse aprirne uno come può fare? C’è ovviamente una serie di obblighi che la legge ci impone di rispettare, ed ora vedremo quali sono.

Per prima cosa è necessario procedere con alcune consuete procedure come la denuncia dell’inizio della vostra attività e l’apertura di una partita iva. E’ poi necessaria la richiesta dell’autorizzazione al questore della città dove volete aprire il vostro locale, che è fondamentale visto che sarà proprio il questore a rilasciare la licenza per l’apertura dell’Internet Point. Per ottenerla basta semplicemente compilare il modulo apposito, allegando i seguenti documenti: una copia della dichiarazione inoltrata al Ministero delle Comunicazioni, una dichiarazione in cui si attesta la disponibilità del locale in cui aprire l’attività e un documento che attesti l’assenza di pregiudizi. La notifica del Ministero delle comunicazioni è essenziale visto che il vostro esercizio commerciale riguarda proprio le comunicazioni.

Fonte immagine: firest.eu

Posted in Lavoro Tagged with: , , ,