Rimborso Biglietto Italo: come ottenerlo



italoTutti abbiamo imparato in questi mesi a conoscere Italo, treno ad alta velocità della società NTV. Esso ha rappresentato la prima vera concorrenza di Trenitalia, che da sempre deteneva il monopolio nel settore dei trasporti sui binari su tratta nazionale.

Sono in molti ora a preferire Italo ai Frecciarossa, ritenendo di poter usufruire di un servizio migliore. Ma nonostante Italo garantisca un trasporto confortevole e preciso, ciò non vuol dire che sia esente da imprevisti e ritardi. Quando ciò si verifica, però, Italo va incontro ai suoi clienti, applicando una politica di rimborso che i passeggeri hanno fin adesso apprezzato.

In base al tipo di problema incontrato, Italo risarcisce il cliente del disagio. Per prima cosa occorre attuare una distinzione tra rimborso ed indennizzo. Il primo indica un rimborso totale del costo del biglietto, a cui si ha diritto se per colpa di NTV il passeggero non usufruisce di tutto il viaggio o parte di esso. Con l’indennizzo si indica invece il rimborso a cui si ha diritto se il treno ha fatto registrare più di 60 minuti di ritardo. Nel caso di ritardo alla partenza, il passeggero può, come abbiamo detto, richiedere il rimborso integrale di quanto pagato per il biglietto. Quanto al ritardo all’arrivo, l’indennizzo varia in relazione al ritardo.

Veniamo dunque alle modalità di rimborso. Chiunque vuole ottenerlo potrà farlo nel momento in cui sarà a conoscenza del ritardo, chiamando il Contact Center Pronto Italo, a cui dovrà fornire il codice del biglietto ed il nominativo riportato su di esso. Quanto alla tempistica, Italo procederà ad effettuare il rimborso entro i trenta giorni dal momento del ritardo o della cancellazione del servizio. Per l’indennizzo, esso viene invece riconosciuto entro sette giorni da quando si è subito il disagio, o al massimo, se c’è bisogno di verificare le responsabilità, entro trenta giorni.

Fonte immagine: ideegreen.it

Posted in News