Biglietti Aerei: i costi nascosti che fanno alzare il Prezzo



Viaggiare costa, ma tanti da qualche tempo possono permettersi qualche spostamento in più grazie al proliferare delle compagnie low cost e grazie alle offerte last minute o addirittura last second. Tutti cerchiamo di approfittare dei pacchetti e delle occasioni più convenienti per poter partire risparmiando qualche soldino. Ma se è questo il nostro scopo dobbiamo fare attenzione soprattutto ad una serie di costi aggiuntivi, colpevoli di far lievitare sensibilmente i costi del nostro volo.

I costi nascosti riguardano soprattutto le compagnie aeree low cost, quelle a cui ci rivolgiamo proprio per salvaguardare le nostre tasche e che, se non facciamo attenzione, possono esporci ad un vero e proprio salasso. A dover tenere gli occhi ben aperti sono in particolare coloro che prenotano il proprio volo online, e che quindi sono incentivati alla prenotazione da cifre che sembrano occasioni incredibili. Ma quasi sempre alla cifra sensazionale segnalata devono aggiungersi ulteriori spese.

A far gonfiare i prezzi della nostra partenza ci pensa innanzitutto il bagaglio da stiva, che per le compagnie low cost viene considerato un servizio extra e, come tale, viene pagato in base al peso, arrivando ad una somma massima di 130 euro. Diverso il discorso per le compagnie di linea come Alitalia, dove invece il bagaglio da stiva è gratutito e si paga come extra solo se supera i 23 chili.

Per le compagnie low cost vale il detto “chi prima arriva prima alloggia”, e aggiungiamo anche meglio alloggia. A meno che, se volete avere la possibilità di scegliere il vostro posto, decidiate di prenotarlo al costo aggiuntivo di 10 euro. Occhio poi alle spese amministrative, che sempre per alcune low cost non sono incluse nel costo del biglietto base e ai servizi a bordo, previsti gratuitamente solo dalle compagnie normali. In ultimo, vi suggeriamo di non dimenticare di portare in aereoporto la carta di imbarco. Le compagnie low cost infatti riservano una spiacevola sorpresa agli smemorati: la riemissione costa 60 euro.

Fonte immagine: wordpress.com

Posted in Risparmio