Come Ottenere il Porto d’Armi per Uso Sportivo



25681Siete appassionati di caccia o di discipline come il tiro a volo e il tiro a segno? Allora vi interesserà sapere la procedura utile qui in Italia per poter entrare in possesso di un porto d’armi per uso sportivo. Per praticare ciascuna delle attività che vi abbiamo elencato disporre di un porto d’armi è obbligatorio per la nostra legge. Come si ottiene? Attraverso un iter che prevede un’ampia documentazione. Prendete nota di quanto è necessario.

Per prima cosa avete bisogno del certificato medico. Il vostro medico dovrà attestare la vostra idoneità sia psichica che fisica. Chi fa richiesta di un porto d’armi deve risultare anche una persona affidabile, che non fa uso di psicofarmaci, alcol e droghe. Per questo dopo la prima tappa dal medico curante dovrete recarvi anche da un ufficiale sanitario, il quale avrà il compito di rilasciarvi il nullaosta.

Chi ha effettuato il servizio di leva è un po’ più avvantaggiato in quanto, sapendo già maneggiare un’arma non dovrà sostenere un piccolo esame, ma gli basterà esibire una copia del congedo delle forze armate. Un esame, sia teorico che pratico, è invece obbligatorio per chi non ha fatto il servizio di leva, che dovrà quindi recarsi presso un poligono di tiro che risulti iscritto all’Unione Italiana Tiro a Segno.

Il passo successivo è quello di recarsi presso la stazione dei carabinieri o la questura più vicina alla propria abitazione portando, in aggiunta a quanto avete, la seguente documentazione: due contrassegni telematici da 14,62 euro; due fototessere; la ricevuta di versamento di 1,27 euro per il libretto. Se tutto risulterà in regola e verrete considerati idonei ad avere il porto d’armi, lo otterrete entro novanta giorni dal momento in cui avete presentato la vostra domanda. Il libretto ha una validità di sei anni, dunque alla scadenza di volta in volta dovrà essere rinnovato.

Fonte immagine: moduli.it

Posted in Risparmio Tagged with: , ,