Disdetta Fastweb: Costi e Istruzioni



FastwebSiete abbonati a Fastweb ma avete deciso di interrompere il vostro contratto? Tra i vari operatori nel settore delle comunicazioni, Fastweb è forse quello che reca un po’ di problemini in più all’utente nel caso in cui egli voglia disdire il proprio abbonamento. Questo vale indifferentemente sia per la telefonia che per l’ADSL o la tv di Fastweb. Naturalmente, la disdetta rimane pur sempre un pieno diritto dell’utente, pertanto vi indichiamo come comportarvi in una simile situazione. Per prima cosa, giustifichiamo la nostra precedente osservazione, e quindi vi spieghiamo perché l’interruzione dell’abbonamento con Fastweb risulta più complessa rispetto alla stessa operazione con altre aziende.

Ciò che può mettere subito l’utente in difficoltà è la mancanza di informazioni sull’argomento. Immaginiamo che un cliente Fastweb che ha deciso di metter fine al suo rapporto con l’azienda, vada sul suo sito Internet per sapere come muoversi. E qui si imbatte nella prima difficoltà: le notizie su come disdire il contratto non sono immediatamente e facilmente reperibili sul sito, così come non risulta semplicissima la ricerca dell’elenco dei negozi presso i quali è possibile consegnare gli apparecchi che si detengono in comodato d’uso. Per facilitarvi vi illustriamo noi la procedura.

Per disdire l’abbonamento Fastweb occorre inviare all’azienda una raccomandata con ricevuta di ritorno, nella quale bisogna comunicare la propria volontà di interrompere l’abbonamento, specificando naturalmente a quali servizi si intende rinunciare. L’indirizzo a cui inviare la raccomandata è il seguente: Fastweb Servizio Cienti – Casella Postale 126 – 20092 Cinisello Balsamo, Milano. Tale indirizzo è valido per tutti i servizi Fastweb ad eccezione della TV. In tal caso l’indirizzo è: RTI SpA – Casella Postale 101 – 20052 Monza.

Ricordate di allegare la copia della vostra carta d’identità e di specificare il vostro codice Cliente. La raccomandata deve essere inviata con almeno 30 giorni di preavviso. Infine, entro 45 giorni è necessario effettuare la restituzione degli apparecchi di cui si è in possesso presso uno dei centri Fastweb autorizzati. Quanto ai costi, per il recesso essi vanno da un minimo di 49,61 euro ad un massimo di 55,61. Salgono a più di cento euro nel caso di disdetta per cessare la linea.

Fonte immagine: tuttogratis.it

Posted in News, Risparmio