Spese: quanto costerà il nuovo Anno Scolastico



Penne, quaderni, zaini, matite, evidenziatori, diari, libri: è questa solo una piccola parte di tutto ciò di cui ha bisogno un alunno per andare a scuola. Tutto sicuramente indispensabile e anche abbastanza costoso…Ormai manca poco all’inizio del nuovo anno scolastico, e così ecco che tante famiglie italiane, dopo essere rientrate dalle vacanze e ancora “provate” dalle spese di ombrelloni e sdraio, dovranno di nuovo metter mano al portafoglio.

E ancor prima di effettuare gli acquisti, si può già sapere quando si spenderà. I dati sono quelli diffusi dall’Osservatorio nazionale della Federconsumatori, che ci propone un’analisi dettagliata di quanto costerà in media ad una famiglia l’anno scolastico 2012-2013. E non c’è da stupirsi, tra i vari rincari a cui siamo stati sottoposti ultimamente, che anche la spesa scolastica sarà una bella stangata. Dunque l’istruzione costa, e quest’anno ancora di più. Andiamo a vedere nel dettaglio i dati raccolti dalla Federconsumatori.

Secondo quest’analisi recentemente condotta, ogni famiglia per mandare un figlio a scuola dovrà spendere in media 488 euro. E’ questa la cifra da sborsare per l’acquisto dell’intero corredo scolastico, una cifra più alta rispetto a quello dello scorso anno, quando occorrevano “solo” 461 euro. Dunque i rincari hanno toccato anche questo settore, facendo registrare un aumento sulla spesa totale del 3,2%. Ma come abbiamo detto, 488 euro basteranno solo per cartelle e quaderni, a cui si dovrà aggiungere la cifra di 507 euro, necessaria per l’acquisto di libri e dizionari. E neanche a dirlo, anche qui l’aumento rispetto allo scorso anno c’è stato ed ammonta al 5%.

Quindi, in totale ogni coppia di genitori per fare in modo che al proprio figlio non manchi nulla tra i banchi dovrà spendere oltre mille euro. Una cifra considerevole e indicativa, visto che varia a seconda della scuola frequentata. In particolare per uno studente di scuole medie saranno necessari 940 euro, che salgono a 1233 per uno studente liceale. Dunque, quest’anno risparmiare sarà ancora più difficile…

Fonte immagine: ecodibergamo.it

Posted in Risparmio