Le nuove Norme sull’Alcol Test



alcol test

Lo stato di ebbrezza durante la guida del proprio o altrui veicolo è un reato molto grave, in quanto i sinistri (mortali e non) di questo scenario sono aumentati a dismisura negli ultimi anni. Sono soprattutto i giovani a causare più incidenti in quanto guidano magari dopo essere usciti dalla discoteca, dopo aver consumato molti drink e super alcolici. Ecco perché il governo ha deciso di prendere provvedimenti molto drastici in caso di accertamento di ubriachezza durante la guida. Attualmente se il tasso alcolemico riscontrato durante il blocco stradale è superiore a 0.8 g/l, l’automobilista rischia oltre che il ritiro della patente, una multa molto “salata” da pagare, anche la reclusione di un anno in carcere.

Insomma è una questione seria che andrebbe presa con molta attenzione, visto che in ballo ci sono vite umane, nonché gravi sanzioni in itinere. Arrivano nuove indicazioni nel caso di fermo da parte della Polizia Stradale, la quale come è ben noto ha il potere di fermare chi reputa potenzialmente pericoloso e sottoporlo a test per capirne la sobrietà del soggetto.

Oltre alla verifica delle caratteristiche fisiche, come alito vinoso, occhi lucidi, ecc. le autorità possono effettuare il test con l’etilometro o comunemente chiamato test del palloncino. Fin qui tutto vecchio, la nuova norma implica il fatto che le autorità siano obbligate ad informare l’automobilista prima di sottoporlo al test con apparecchiature portatili, che possono essere assistiti da un legale durante la verifica del tasso alcolemico. L’obbligo decade se le verifiche vengono eseguite solo con metodo esplorativo, quindi visibili già a primo impatto.

Qualora il conducente si rifiutasse di eseguire tale test, è come se dichiarasse già la sua colpa, quindi oltre a dover pagare una multa che va dai 1500 euro ai 6000 euro, sospensione della patente, confisca dell’autovettura e reclusione che va da 6 mesi ad un anno in caso di tasso alcolemico superiore a 1.5 g/l. In più l’automobilista dovrà sottoporsi ad una visita medica entro e non oltre i 60 giorni dal fatto.

Fonte immagine – http://www.allaguida.it/articolo/alcol-test-limiti-sanzioni-rifiuto-e-patente-a-ore/41405/

Posted in Assicurazioni, News