Baratto Aziendale: nuovo metodo per superare la crisi



Se la precedente situazione di benessere aveva donato confort, tecnologia e modi acculturati, la recente crisi mondiale in cui è caduta buona parte della popolazione, ci ha riportato indietro nel tempo. Se nel periodo degli uomini primitivi l’unica forma di commercializzazione fosse il baratto, oggi, questo metodo sta ritornando in voga.

Naturalmente modificato e adeguato al periodo in cui ci troviamo, le aziende lo stanno riutilizzando, per sopravvivere alla mancanza di denaro presente su tutti i mercati. Visto che ormai il lavoro bisogna inventarselo, sono nate proprio aziende intermediarie che mettono in contatto o fanno scoprire proprio questo metodo di commercializzazione. Se in Italia sta facendo la sua prima comparsa, in America è un metodo conclamato ormai da parecchio, viene definito proprio Baratto Aziendale.

Per esempio un noto ristorante di Chicago, ha proposto ai suoi clienti, una volta consumato il pasto, di pagare non con del denaro, ma con beni e oggetti, precedentemente indicati sul sito online. Infatti, i gestori che adottano questo metodo, concordano in precedenza gli oggetti per i quali è possibile barattare un loro servizio. Questo metodo garantisce sempre una produzione della merce e uno scambio proficuo in quanto si evitano eventuali giacenze in attesa di un pagamento che probabilmente non avverrebbe tanto presto e quindi di un ulteriore blocco dell’economia. Diciamo che il riciclo di merce sarebbe garantito.

In Italia sono molte le campagne pubblicitarie che sono partite per sponsorizzare questo metodo. Sono presenti anche molti portali dove all’interno sono riportati tutti i dati delle aziende che accettano questo nuovo metodo di pagamento e tutti i dettagli. Si possono visionare previa registrazione gratuita presso il sito. E’ anche un modo di investire in una realtà non molto avventata come può essere quella del denaro. In America sono oltre 500 mila le aziende che utilizzano il baratto aziendale, società anche famose, come Gilette, General Motors, ecc. In Italia, come detto prima sta iniziando adesso a farsi strada questo metodo, combinazione, questa crescita è concomitante alla crisi attuale che sta mettendo in croce molti settori dell’economia.

Fonte immagine – http://www.greenme.it/consumare/riciclo-e-riuso/1482-swapping-la-tendenza-allo-scambio-che-consente-di-non-spendere-piu

Posted in Investimenti, Lavoro