Sospensione Mutuo 2013: nuove Norme



sospensione-rate-di-mutuo-2013

Finalmente una buona notizia per chi necessita di sospendere la rata o più rate del mutuo a causa di gravi problemi economici. Purtroppo con la crisi attuale sono molte le famiglie che si trovano senza lavoro da un giorno all’altro, visti i continui fallimenti da parte di aziende di tutta Italia. Naturalmente non tutti possono accedere a questo beneficio, vediamo quindi chi e come si deve fare per beneficiare di questa concessione.

Per chi già ne usufruiva l’anno prima, è consigliabile visionare tutti i dettagli in quanto il 2013 ha portato nuove norme e quindi molti cambiamenti. Il nuovo accordo stabilito tra l’Abi e l’Associazione dei Consumatori, che ha permesso di usufruire di tale agevolazione anche quest’anno prevede:

  • Innanzitutto una proroga ulteriore per presentare la domanda, fino al 31 marzo 2013; tale sospensione è presente solo per l’acquisto della prima casa.
  • Gli eventi ritenuti idonei per beneficiare di tale sospensione devono necessariamente essere cessazione del rapporto lavorativo, sospensione del lavoro o riduzione dell’orario fino a 30 giorni consecutivi, morte o infortuni o malattia che creano la non autosufficienza. Questi eventi purtroppo, per poter fare domanda, devono verificarsi entro il 28 febbraio 2013, successivamente si è fuori per la presentazione della domanda.
  • Bisogna verificare, prima di presentare domanda, che la propria banca abbia aderito a tale agevolazione.
  • Perché la richiesta venga accettata, deve essere necessariamente un mutuo per prima casa non superiore ai 150 mila euro. Il richiedente deve avere un reddito lordo annuo non superiore ai 40 mila euro. La sospensione può essere solo ed esclusivamente di 18 mesi, periodo in cui l’utente può decidere se sospendere la sola quota capitale o integralmente tutta la rata.

Se rientrate in questi parametri, recatevi al più presto presso la vostra banca e richiedete il modulo per presentare tale domanda. Tutto questo nasce per aiutare i cittadini a non perdere la propria casa, concedendogli un po’ di tempo per trovare (si spera) un nuovo impiego.

Fonte immagine – http://casa.aiutofinanza.com/06/02/2013/sospendere-le-rate-del-mutuo-se-pesano-troppo/sospensione-rate-di-mutuo-2013/

Posted in Mutuo Tagged with: , , ,