Richiedere il Rimborso IRAP



Come-fare-istanza-di-rimborso-IRAPL’IRAP è l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive. Chiunque ha un’attività in proprio conosce bene questa tassa. Ma oggi, attraverso le ultime sentenze della Corte di Cassazione, è divenuto molto chiaro che non tutti sono tenuti al pagamento dell’IRAP, ma che molti invece hanno diritto all’esonero.

Nulla c’è di definitivo visto che ogni anno, sulla base delle condizioni in cui versa l’azienda, si è tenuti al pagamento o al contrario si è esonerati. Mentre devono pagare l’IRAP i titolari di una determinata azienda, non devono pagarla i professionisti associati presso uno studio, i medici che lavorano in un ospedale, e tutti coloro che lavorano in una determinata struttura inquadrati secondo la legge, ma senza esserne i responsabili.

Fatta questa premessa, vi indichiamo ora ciò che dovete fare nel caso in cui vi accorgiate di avere diritto ad un rimborso IRAP. Per prima cosa dovete redigere la vostra domanda di rimborso in carta semplice. La domanda di rimborso deve essere presentata all’ufficio dell’agenzia delle entrate. Avete diverse possibilità per presentare la domanda: potete presentarla a mano consegnandola all’ufficio più vicino a casa vostra; potete scegliere di inviarla attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno; potete infine avvalervi del software gratuito dell’agenzia delle entrate, ovvero il software Rimborso IRAP Spese Personale.

E’ assolutamente importante ricordarsi di presentare la domanda entro i 48 mesi dalla data in cui è stato effettuato il versamento. Rispettare questo termine è indispensabile per la validità della vostra domanda di rimborso. A tal proposito fate attenzione a questo particolare: il termine di 48 mesi decorre dalla data di versamento del saldo per coloro che devono essere rimborsati per aver effettuato un versamento eccedente rispetto al saldo; il termine decorre invece dalla data di versamento dell’acconto per quanti non dovevano pagare l’IRAP oppure dovevano pagarla versando un acconto minore rispetto a quello versato.

Fonte immagine: cambiovaluta.net

Posted in News Tagged with: , ,