Ridurre il Consumo di Carburante



Il caro carburante è stato l’incubo che ha accompagnato gli automobilisti tutta l’estate, costringendoli a lunghe file ai distributori nei fine settimana pur di approfittare degli sconti proposti. E viste le premesse, per il prossimo inverno non dobbiamo aspettarci nulla di buono.

In tanti, non essendo più in grado di sostenere delle spese esorbitanti, stanno seriamente pensando di liberarsi della propria automobile, ma questo per ragioni pratiche non è sempre possibile, specie quando il proprio luogo di lavoro è lontano e non si può contare sull’efficienza dei mezzi pubblici. Per tutti coloro che faticano a far fronte alle spese dell’auto ma non possono rinunciarvi, abbiamo trovato una serie di utili accorgimenti per risparmiare sul carburante.

Innanzitutto, per ridurre il consumo di carburante vi suggeriamo di non perdere mai d’occhio le condizioni della vostra automobile, non dimenticando mai di effettuare periodicamente una buona manutenzione. Almeno una volta ogni mese sarebbe buona regola controllare la pressione dei pneumatici, visto che quelli sgonfi fanno lievitare i consumi. Anche il proprio modo di guidare può essere determinante per ottenere un buon risparmio. L’importante è cercare di viaggiare sempre ad una velocità moderata, sfruttando tutte le marce al momento opportuno. Sembra l’abc della scuola guida, eppure proprio i guidatori più esperti e sicuri dimenticano queste semplici regole.

Ad alzare i consumi possono contribuire anche carichi eccessivi e un abuso dell’aria condizionata. Per questo bisogna eliminare tutti i pesi inutili ed accendere il climatizzatore solo quando è davvero necessario. Può aiutare a limitare i consumi di carburante anche lo spegnimento del motore nei momenti di sosta. A volte, infatti, solo per pigrizia lasciamo il motore acceso, non pensando a quello che nel frattempo stiamo consumando. Infine, una mossa furba per risparmiare è senza dubbio quella di fermarsi a fare rifornimento nelle cosiddette “pompe bianche“, ovvero i distributori senza marchio. Non ce ne sono tanti nelle nostre città, ma individuarle e preferirle conviene.

Fonte immagine: mediterraneonline.it

Posted in Risparmio