Detrazione Affitto: come chiederla nel 730



In materia di affitti la nostra legge prevede che in alcuni casi si possa beneficiare di una piccola agevolazione. Si tratta della detrazione Irpef prevista per alcune categorie sia di lavoratori che di studenti che vengono considerate particolarmente disagiate, e che deve essere scalata sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. Quello che vi spieghiamo in questo articolo è proprio chi ha diritto a questo tipo di detrazione ed in che modo essa deve essere inserita nel modello 730.

Prim’ancora di vedere quali categorie di cittadini hanno diritto alla detrazione sull’affitto, vogliamo però ricordarvi che la prima regola fondamentale per farne richiesta è che, naturalmente, il contratto d’affitto sia regolarmente registrato. Fatta questa essenziale premessa, possiamo dunque passare ad esaminare chi può ottenere questa agevolazione.

Ne hanno innanzitutto diritto coloro che hanno una condizione economica difficile, con un reddito che non risulti superiore ai 15.493,71 euro. Possono poi beneficiarne gli studenti universitari fuori sede, ma a condizione che la casa in affitto sia distante almeno 100 Km dalla loro residenza d’origine.

La detrazione d’affitto è consentita anche per i lavoratori che, proprio per motivi di lavoro, si sono dovuti trasferire in un’altra città. Ma anche in questo caso la detrazione scatta solo se c’è una distanza di 100 Km tra la città in cui si è stati trasferiti e quella dove si trova l’abitazione precedente, ed in più vale solo per i primi tre anni di trasferimento. In ogni caso, inserire la detrazione nel modello 730 non è complicato.

Basta semplicemente inserire nell’apposito spazio, ovvero nel codice 2 del rigo E41 il periodo di durata dell’affitto. Dunque se per esempio volete ottenere questa detrazione a causa del vostro reddito basso, la detrazione fiscale di cui potrete usufruire sarà uguale a 495,80 euro. Infine, ricordiamo che questa detrazione può cumularsi anche con altre detrazioni eventualmente inserite nel modello 730.

Fonte immagine: blogosfere.it

Posted in Risparmio