Enel e il contributo per il Risparmio



In tempi di crisi, ogni compagnia, grande o piccola che sia, cerca di fare sconti, proposte commerciali, insomma qualunque mossa finanziaria e pubblicitaria per fare in modo di tenersi la clientela vecchia e recuperarne di nuova. Visti i notevoli aumenti dell’elettricità in genere, l’Enel si è “inventata” un’ottima offerta.

Chiunque pensi di effettuare interventi di riqualificazione energetica (modificare il vecchio o cambiare completamente), riceverà un contributo energetico pari al risparmio generato. Questo premio è rivolto a tutti privati o aziende e intende utilizzare gli immobili di sua proprietà. Questo bonus sarà emesso in base ai Certificati Bianchi e al risparmio che si è andato a creare effettuando questa riqualificazione. Per beneficiare di tutto questo, dovrete iscrivervi sul sito appositamente creato. Inserite i dati richiesti, allegando la corretta documentazione tutto e non oltre il 30 novembre 2012.

Una volta ottenuto il permesso e quindi l’autorizzazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, riceverete sul vostro conto corrente bancario o postale che sia, la corrispondenza economica adeguata in base all’entità del risparmio. Gli interventi che potranno essere richiesti sono dei più svariati, tutti consultabili sul sito stesso. Per esempio si possono richiedere per la sostituzione di vetri singoli con doppi, installazione ad alta efficienza energetica di caldaie per più famiglie utilizzatrici, installazione di pompe elettriche ad aria esterna, collettori solari e altro ancora.

Questo contributo può essere richiesto da privati, aziende, autonomi, associazioni no profit e condomini. Enel comunque una volta presentata la domanda di richiesta, eseguirà tutte le procedure al fine di ottenere tutte le autorizzazioni necessarie, senza che il cliente si debba occupare di niente. Siccome il tempo è limitato, è consigliabile procedere per tempo, dato che la procedura è lunga e la documentazione necessaria da reperire può essere difficoltosa da trovare. E’ opportuno quindi non ridursi all’ultimo momento, per non rischiare di sforare con la tempistica e non poter più usufruire della suddetta promozione.

Fonte immagine – http://www.investireoggisicuro.it/home/1-home/256-bond-enel-2012-2018-affare-o-pacco-.html

Posted in Energia