Come diventare Amministratore di Condominio



Nel tempo in cui trovare lavoro è una vera e propria impresa, i giovani devono guardarsi attorno quanto più possibile per cogliere qualche opportunità. Ma a volte non bisogna guardare poi così lontano, e una soluzione potrebbe esserci addirittura all’interno del proprio quartiere. Una figura professionale che sta prendendo sempre più piede è quella dell’amministratore di condominio. Si tratta di una figura che si sta diffondendo notevolmente, e pertanto molti si chiedono quali sono le caratteristiche necessarie per ricoprire questo ruolo.

L’amministratore di condominio è presente in quasi tutti i condomini (la legge stabilisce che è necessario in tutti gli stabili con più di quattro condomini) per occuparsi della loro gestione. Esso lavora in forma autonoma e si occupa di svolgere diverse mansioni. In primis ha il compito di occuparsi dei bilanci, gestendo le spese sostenute dai condomini, suddividendole in base al numero dei componenti di ogni famiglia e ai metri quadri di ogni appartamento che occupano.

Deve quindi procedere alla riscossione delle quote condominiali, preoccupandosi di redigere un rendiconto del proprio operato almeno una volta all’anno, e ha il compito di intervenire qualora i condomini segnalino guasti o cattivi funzionamenti di impianti comuni. E poi, naturalmente, deve assicurarsi che il regolamento condominiale venga rispettato in ogni sua norma, forse il più duro dei compiti.

Ma per fare tutto ciò quali titoli o caratteristiche è necessario possedere? Partiamo dai titoli. In realtà per diventare amministratore di condominio non occorre alcun titolo di studio in particolare, non c’è bisogno della laurea, è sufficiente essere in possesso di un diploma di scuola media superiore. Ma è consigliabile avere conseguito un diploma di geometra o di ragioniere, visto che le conoscenze contabili sono una delle poche caratteristiche richieste. Per il resto basta avere capacità decisionali e facilità nel relazionarsi con gli altri. Oggi ci sono anche degli appositi corsi che avviano a questa professione, ma a designare l’amministratore saranno solo i condomini in sede di assemblea.

Fonte immagine: vostrisoldi.it

Posted in Lavoro