Come Sopravvivere alla Disoccupazione



Nel nostro Paese il lavoro per i giovani non c’è. Non rimane che arrivare a questa conclusione dando un’occhiata alle ultime statistiche, che riportano un numero di disoccupati in netto aumento. E, neanche a dirlo, questi disoccupati sono prevalentemente giovani. Ma come si può sopravvivere alla crisi? Gli ultimi terribili episodi di cronaca ci portano a riflettere che sopravvivere alla disoccupazione non è solo una questione economica, ma anche psicologica. Per questo motivo i nostri consigli prenderanno in considerazione entrambi questi aspetti.

La maggior parte dei disoccupati italiani è talmente scoraggiata da non cercare più lavoro. E’ questo che ci dicono le ultime statistiche. Insomma, dopo centinaia di curricula inviati invano, si decide di non inviarne più alcuno. Ma lo sconforto e la perdita di fiducia non devono mai subentrare. Pertanto, nonostante delle esperienze professionali non siano andate nel verso giusto e alcune opportunità siano sfumate, la cosa importante per sopravvivere alla disoccupazione è non perdere mai la fiducia in ses stessi e nelle proprie capacità.

Mentre in senso pratico, come si può sopravvivere alla disoccupazione? Anche chi non lavora deve mangiare e deve pagare le bollette. E quando le entrate non ci sono o sono poche la parola d’ordine è risparmiare. Per limitare molte spese ci sono diversi modi: per le faccende domestiche puntate sul fai da te;  per la spesa potete ad esempio entrare a far parte di un gruppo di risparmio, abbassando i costi acquistando direttamente dal produttore; per l’abbigliamento invece fate un giretto tra i mercatini della vostra zona, specie quelli del’usato dove trovare cose carine a poco prezzo.

E per racimolare un po’ di denaro? Il consiglio è di cercare qualche lavoretto alternativo. Un modo per ottenere un piccolo guadagno può essere sfruttare Internet. Ma si può guadagnare di più se si decide di sfruttare le proprie capacità: ad esempio se avete una buona preparazione scolastica potete fare ripetizioni a bamini e ragazzi, o se avete delle abilità manuali o creative potreste scoprirvi particolarmente capaci nella ricostruzione delle unghie o lavoretti simili. Certo, non vi porterete a casa lo stipendio di un politico, ma nell’attesa di un’occupazione migliore anche poco è meglio di niente…

Fonte immagine: ultimaora.net

Posted in Lavoro